Provenza in estate: campi di lavanda e villaggi arroccati

Home/Storytelling&Photography: racconti e foto / Provenza in estate: campi di lavanda e villaggi arroccati

Visitare la Provenza in estate fa bene all’anima, e anche se si tratta di una meta molto frequentata dai turisti rimane un’oasi di pace immersa nella bellezza della natura.

Il motivo che ci ha spinti ad affrontare il lungo viaggio in auto verso il Plateau di Valensole è di colore viola e ha un profumo inebriante: la fioritura della lavanda!

Sognavamo da anni di poter vivere questa esperienza e lo scorso anno in pochi giorni abbiamo organizzato la nostra fuga in Provenza, durata appena tre giorni.

Guidare tra le strade morbide e sinuose immerse nella campagna e nei campi di lavanda è stato emozionante, la bellezza della natura nella sua semplicità conquista all’istante, insieme al profumo intenso dei fiori scaldati dal sole bollente.

provenza

provenza

 

Abbiamo passeggiato tra i cespugli gonfi di fiori viola per diverse ore, nonostante il caldo e l’incessante ronzio delle api che volano costantemente tra i fiori di lavanda: non dimenticheremo mai il primo impatto con quella macchia di colore incastonata tra le colline brulle, un piccolo quadrato di perfezione sotto un cielo azzurro meraviglioso!

Se amate la fotografia approfittate della luce del tramonto per scattare: l’estate provenzale regala al cielo delle sfumature e dei colori pazzeschi, ogni giorno diversi ma sempre molto potenti.

provenza tramonto

lavanda al tramonto

Abbiamo guidato e camminato per ore, cercando di goderci lo spettacolo da punti diversi, fino all’abbazia di Senanque, uno degli spot più amati dai fotografi: questa piccola costruzione è infatti immersa in un campo di lavanda meraviglioso, anche dal vivo sembrava un quadro nella sua semplice perfezione!

senanaque lavanda

A Coustellet abbiamo invece visitato il Museo della Lavanda e il negozio che vende prodotti del marchio “Le Chateau du Bois”: i cosmetici naturali e i profumi rappresentano l’unione tra la tradizione familiare dell’azienda e la valorizzazione della Provenza e del suo simbolo eterno, la lavanda. Resistere è stato impossibile e ancora oggi grazie al nostro shopping possiamo rivivere parte del nostro viaggio grazie al suo profumo!

Dopo aver respirato l’essenza di lavanda abbiamo cambiato scenario, ma l’emozione è rimasta la stessa!

La Provenza è piena di piccoli villaggi medievali arroccati su speroni di roccia, alcuni sembrano sfidare la legge della gravità ma sono tutti accomunati dalla bellezza e dalla massima cura di chi ancora oggi sa valorizzarli e restaurarli quando serve.

La nostra tappa preferita è stata Gordes, perché questo delizioso villaggio ci è apparso davanti agli occhi all’improvviso, lasciandoci senza fiato.

gordes

La Provenza è una terra che ha tantissimo da offrire, stiamo già pensando di tornarci per ricongiungerci con la lavanda e con tutto quello che la scorsa estate non siamo riusciti a vedere!

Informazioni utili sulla Provenza:

  • Il periodo perfetto per visitare la Provenza e trovare la lavanda è tra la fine di giugno e gli inizi gli luglio.
  • Gli hotel più caratteristici hanno poche stanze e vanno prenotati con molto anticipo.
  • Noi abbiamo alloggiato all’hotel Chateau Laval, un villaggio molto grande immerso nel verde; non è a Valensole ma la distanza in auto è ragionevole, la location è graziosa e molto curata e i prezzi sono accessibili!

Leggi anche: Tulipani Italiani, informazioni e foto

Nessun commento on This Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Privacy Policy